Film Documentario e
Libro Fotografico

la prima Opera su
I Fari della Calabria

Aiutiamo le nuove generazioni a vivere in un Mondo Migliore
Ivan Comi

l'OpERA

Quest’opera nata dalla passione per il mare per la mia terra racconta la Calabria e, in particolare, il suo rapporto con il territorio,

il mare e l’uomo.

Dall’esperienza di viaggio, ancora in divenire, si sta costruendo un libro fotografico e un docufilm che, partendo dai Fari della Regione, racconta luoghi ancora poco conosciuti, seppure affascinanti.

Queste dodici torri luminose, immerse nel verde di altopiani vasti e desolati, dominanti su rocce scoscese oppure calate nei mari, saranno un pretesto ma anche il filo conduttore del nostro percorso.

Un viaggio attraverso una Regione che sta facendo del turismo e delle risorse culturali e naturali un importante volano per la crescita. Racconteremo la storia, i paesaggi, le usanze dei luoghi, le testimonianze dei guardiani dei fari e non solo.
Vogliamo far conoscere ai calabresi ed a tutta la popolazione mondiale la bellezza della nostra terra.

Il progetto ha avuto l’appoggio della Ministero dei Beni Culturali che ne entrato a farne parte e della Regione Calabria .

L’opera ha anche l’ambizione di travalicare i confini geografici per far conoscere a tutta la popolazione italiana, ma anche all’estero, il frutto di un lavoro che mette in risalto la storia della Regione, la sua geografia,  l’ archeologia, il suo potenziale, ancora per molti versi sconosciuto.

L’opera di cui all’oggetto consiste in una raccolta di foto uniche sui FARI DELLA CALABRIA con annesso un Docufilm sulla loro storia e sul rispetto che dobbiamo dare alla nostra terra..

Indispensabile per la realizzazione dell’opera la collaborazione con la Marina Militare Italiana, e le testimonianze dei loro Guardiani e di tutti gli operatori cui il faro Š indispensabile per la propria opera quotidiana.

Esso non vuole essere solo un’illustrazione fotografica, ma anche un contributo storico alle città… che li ospitano, facendo ritornare il lettore/spettatore indietro sin ai tempi della loro costruzione.

La storia, i paesaggi, le usanze dei luoghi di ubicazione, le testimonianze dei guardiani, che ne hanno fatto la loro dimora, saranno gli argomenti trattati in questa opera.

I testi sono in 2 lingue (italiano ed inglese) 

Il libro si presenta tecnicamente di f.to aperto 560 x 280 mm di altezza quindi chiuso 280 x 280 mm composto da circa 200 pagine con una tiratura di 5000 copie.
Il docufilm girato in alta definizione, con la possibilità… di selezionare 2 lingue tra Italiano ed Inglese, verrà… inserito nello stesso libro attraverso una pagina riservata.

Date

5 Febbraio
Doppia proiezione
del Film Documentario
La Magia dei Cristalli

Teatro Comunale di Catanzaro
Mercoledi 5 gennaio 2020 PRIMO SPETTACOLO: ore 17:30 SECONDO SPETTACOLO : alle 21:00

  • 24 Ottobre - Museo di Monasterace - Kaulonia (RC)
  • 23 Ottobre - Capo Colonna (KR)
  • 18 Ottobre - Libreria Incontro - Soverato (CZ)
  • 27 Settembre - ore 18.00 - Ubik (Catanzaro Lido)
  • 22 Agosto - Ricadi (VV)
  • 19 Agosto - Villa San Giovanni (RC)

Ad Uno Mattina…guarda il video !

Ascolta l’intervista andata in onda su Rai Radio 1 “Vieni via con me” 

Guarda l’intervista andata in onda su​ Esperia Tv

i fari della calabria di Ivan Comi
Clicca sulla foto e Leggi l'articolo completo

Chi ci ha lavorato..e chi ci ha creduto

Filippo Corrieri

Regista

Regista, montaggio video e colorist Laureato in DAMS Arte presso l’università di Bologna, si è dedicato completamente al cinema e al mondo dell’audiovisivo specializzandosi nel montaggio video e nella correzione colore. Formatosi con numerosi e costanti corsi professionali, ha iniziato la sua carriera occupandosi principalmente del montaggio di documentari e servizi per la televisione.

Da Bologna si è spostato nella capitale italiana del cinema, Roma, dove ha iniziato il suo percorso professionale ricevendo in breve tempo il suo primo riconoscimento al miglior montaggio. In quasi 20 anni di esperienza dal suo inizio a oggi ha montato lungometraggi, cortometraggi, documentari, videoclip, concerti e spot pubblicitari per i quali, in alcuni casi, si è occupato anche della correzione colore. 

Il suo motto:la creatività in ogni suo aspetto è sempre frutto di un duro lavoro.”

Patrizio Cigliano

Direttore del doppiaggio

Inizia la carriera di attore teatrale e di doppiatore nel 1985 e l’anno seguente fonda la Compagnia teatrale Arcadinoè con cui porta in scena vari spettacoli teatrali. Dopo aver conseguito la maturità classica nel 1989, si iscrive all’Accademia nazionale d’arte drammatica, dove si diploma nel 1992.[2]

È particolarmente presente nel settore teatrale, sia nei panni di autore che di regista. Tra gli altri ha collaborato con Enrico Brignano, Sergio Fantoni, Ennio Coltorti, Claudio Insegno, Francesca Draghetti, Andrea Camilleri, Enrico Maria Salerno, Regina Bianchi, Maddalena Fallucchi, Marco Carniti, Pierpaolo Sepe, Giancarlo Sepe, Gabriele Lavia, Arnoldo Foà, Giovanni Lombardo Radice e Franco Zeffirelli.[2]

(fonte Wikipedia – Leggi di più)

Claudia Catani

Doppiatrice

Ha prestato la sua voce per il progetto I Fari della Calabria. 

Nipote di Massimo Giuliani, Claudia Catani iniziò a doppiare a due anni e mezzo come voce italiana del nipote di Marlon Brando nel film Il Padrino.

Nel corso della sua carriera ha prestato la sua voce principalmente a Gillian Anderson, Marion Cotillard, Angelina Jolie e Cameron Diaz ed è stata vincitrice nel 2006 del premio «Voce femminile dell’anno», assegnatole dai direttori del doppiaggio al Gran Galà del Doppiaggio durante il romics; nel 2010 ha vinto il premio alla carriera “Ferruccio Amendola”.

Sempre nel 2010 per aver doppiato Toni Collette in United States of Tara, ha ricevuto il premio come «Miglior voce femminile protagonista per la televisione» al XIV Festival Nazionale del Doppiaggio.(fonte Wikipedia – Leggi di più)

Mino Freda

Compositore

Mino Freda ha studiato composizione, musica corale e direzione di coro al Conservatorio S. Cecilia di Roma e Bari e ha conseguito la laurea in Lettere presso l’Università di Roma “La Sapienza”.

E’ compositore, arrangiatore e produttore di musiche per il cinema, Teatro, Tv, pubblicità e ha curato il sound design per alcuni eventi artistici, del design e dei new media. Pubblica con la CNI vari CD tra cui Unchained Souls (CNI 2013), il quale raccoglie colonne sonore da lui composte per vari film, come quelle originali composte per l’ultimo film di Mario Monicelli “Le Rose del Deserto”.

Tra le varie colonne sonore, va menzionata quella composta per il film Totem Blue di Massimo Fersini, premiato nel 2010 con due Award (Excellence e Accolade) al “The Indye Fest Film di San Diego in California.  (leggi di più)

Cinzia Peta

Prima traduzione

Nasce a Novara da genitori calabresi .Vive a Magenta in provincia di Milano. Si diploma a Milano come perito turistico corrispondente in lingue estere .Consegue un corso parauniversitario I.S.M.E.O. di lingua giapponese presso l’Università Statale di Milano . La sua passione per le lingue la porta a tradurre e fare da interprete presso aziende estere nell’ambito commerciale, sportivo e turistico .

Ama viaggiare .
Ha fatto per 25 anni corsi di ceramica e si diletta a fare teatro al CCT Centro culturale teatrale di Santo Stefano Ticino in provincia di Milano Educazione alla teatralità.
Oggi è felicemente sposata e si dedica alla famiglia e al volontariato.

Nadia Comi

Testi generali

Il tempo regala mille opportunità che spesso ripagano gli affanni; la partecipazione a questa opera è stato un privilegio inatteso

Gregorio Aversa

Archeologo

Archeologo, attualmente è Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Crotone e del Museo e Parco Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Polo Museale della Calabria). Laureato e specializzato in archeologia classica presso l’Università degli Studi di Firenze, dottore di ricerca in Archeologia greca e romana, nel 2001 si è perfezionato in archeologia greca presso la Scuola Archeologica Italiana di Atene.

E’ nei ruoli del MiBAC dal 2004 in qualità di funzionario archeologo (Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria). Autore di diversi articoli e pubblicazioni scientifiche, anche a carattere monografico, ha partecipato a vari convegni di carattere specialistico nazionali e internazionali.

Angela Acordon

Nasce alla Spezia il 6 maggio 1963.

Dopo la maturità classica nel Liceo cittadino, consegue a pieni voti prima la laurea in Lettere Moderne a indirizzo artistico presso l’Università di Firenze (1989), poi la Specializzazione in Storia dell’Arte contemporanea presso l’Università di Siena ed infine il dottorato di ricerca presso l’Università la Sapienza di Roma.

Borsista presso la Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi di Firenze, collabora fin dal 1989 con le Soprintendenze per i Beni Artistici e Storici della Liguria e di Firenze e nel 1990 fonda a Firenze con altri esperti l’Associazione culturale TAKSAN, della quale è stata presidente fino al suo scioglimento (2000).

Nel 2000, a seguito di concorso, viene assunta come funzionario storico dell’arte dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con sede presso l’allora Soprintendenza per i Beni storici e artistici della Liguria, dove si occupa di tutela del territorio e dirige l’Ufficio Esportazione.

Sempre a seguito di concorso è nominata dirigente il 29 dicembre 2015 assumendo la direzione del Polo Museale della Calabria (26 ottobre 2016-31 dicembre 2018) e successivamente della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara, incarico che ancora ricopre

 

Ha realizzato e pubblicato studi sull’arte genovese, sulla scultura dell’Ottocento e sul Futurismo.

 

 

luglio 2019

Francis Doble

laureata in lingua e letteratura straniere

Laureata in lingua e letteratura straniere all’università di Exeter, Gran Bretagna e all’Università di Urbino, Italia, docente d’inglese prima in varie scuole medie e poi in un liceo scientifico per più di 40 anni.

Ormai felicemente in pensione e contenta di dedicarmi ai vari interessi: musica, pittura, lettura, sports e a alla famiglia. Il lavoro da traduttrice aiuta a tenere la mente attiva ed ad aprire nuovi orizzonti.

Giuseppe Peratoni

Giuseppe Peratoni, nato a Bolzano il 28-4-1972 e cresciuto a Siracusa, dopo gli studi in medicina si è laureato in Storia d’Europa a Bologna, dove tuttora vive.

La comunicazione è stata materia di studio nel master di «Comunicazione storica» e nel successivo stage alla RAI per il programma Dixit La storia siamo noi, dove ha collaborato alla redazione dei testi del documentario La nostra bandiera. I soldati ebrei di Mussolini di Sergio Leszczynski, andato in onda su Rai Storia all’interno del programma televisivo Dixit. Qualcosa da dire.

Il percorso lavorativo lo vede soprattutto impegnato nella scrittura e nell’insegnamento. La scrittura e il cinema sono il campo di interesse costante. Ha pubblicato i saggi Il peso di un’“assenza/presenza”: la storia nel Gattopardo, contenuto nel libro Il Gattopardo nel flusso del tempo.

Il romanzo di Tomasi e il film di Visconti, a cura di Barnaba Maj, CLUEB, Bologna 2010;  Fenomenologia della violenza giovanile in Gran Bretagna. Arancia meccanica e ilFolks Devil, raccolto nella rivista in digitale «RIFRAZIONI dal Cinema all’Oltre» n. 16 maggio 2016, nell’ambito di un lavoro miscellaneo sulla violenza nel cinema di Stanley Kubrick. È stato anche autore di L’evasione impossibile, scritto insieme a Sante Notarnicola, pubblicato sul numero di luglio-agosto 2010 di «Socialnews», periodico bimestrale di informazione sociale.

Traduttore di testi e di documentari di ambito scientifico e storico, è stato coautore di due racconti del libro Ciao campione di Angelo Orlando Meloni, Limina, Arezzo 2003 e autore, insieme ad Angelo Orlando Meloni, del racconto lungo Proprietà commutativa, Urban Apnea Edizioni, Palermo 2017. Attualmente insegna italiano agli stranieri. 

Rossella Agostino

Direttore dei Musei e parco archeologico di Locri Epizefiri e Kaulonia per il MIBAC. 

Laureata in lettere classiche con diploma di perfezionamento in archeologia classica presso l’Università statale di Pisa, è  oggi funzionario archeologo con incarico di Direttore dei Musei e parco archeologico di Locri Epizefiri e Kaulonia per il MIBAC. 

Diverse le attività e gli incarichi svolti negli anni con la Soprintendenza archeologica della Calabria prima e con il Polo museale della Calabria dopo  tra cui, conduzione e coordinamento di campagne di scavo a Reggio Calabria e nel  reggino e nella Locride, coordinamento e responsabile di progetti di ricerca e studio nel settore;

attività di docenza e consulenza per Master universitari, enti territoriali, Regione Calabria ed Istituti scolastici di diverso ordine e grado; progettazione e curatela di mostre a tema archeologico e di allestimenti museali statali e comunali.

Autrice e curatrice di numerose pubblicazioni di taglio scientifico e di taglio didattico dedicate al territorio calabrese e ai suoi musei nonchè di contributi a stampa in occasione di Convegni nazionali e internazionali su tematiche di settore. 

MODULO CONTATTI